Quel che il cinema deve a Pirandello

19,00

Atti del 48° Convegno Internazionale di Studi Pirandelliani.

Esaurito

Pirandello è sempre stato molto attento alle novità tecnico-espressive che interessavano il teatro, e così pure si è rivolto con interesse ad una nuova arte nascente, il cinema, di cui ha sicuramente intuito le potenzialità. Egli ne ha parlato anche nel famoso saggio Se il film parlante abolirà il teatro e in seguito ha voluto sperimentare l’attività cinematografica partecipando attivamente ad alcune riduzioni di sue opere per il grande schermo. Se vi sono, dunque, dei debiti del cinema verso Pirandello, questo convegno li esamina con un ampio spettro di relazioni che spaziano a tutto tondo nel cinema contemporaneo a Pirandello e in quello che, dopo di lui, ha subito in qualche modo l’influenza della sua poetica.

Relazioni di Stefano MiliotoPier Marco De SantiGiuliana Sanguinetti KatzMaria Rosaria Vitti AlexanderDominique BudorLaura SangalliLeonardo QuaresimaLone Klem.
Comunicazioni di Egle PalazzoloMarialaura SimeoneAnna LesnevskajaBart Van den BosscheCezary BronowskiDomenica Elisa CicalaFausto De MicheleSilvia Vinci.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quel che il cinema deve a Pirandello”