La villa imperiale di Pesaro. Una rilettura attraverso due fonti settecentesche

di Sofia Ciaroni

 

“Tra queste mura accade
che l’Amore possa vincere la Guerra,
così come si realizza il sogno
che la cultura e l’arte possono
esorcizzare la fragilità politica
ed economica del Ducato.”

(B. Castiglione, Il Cortegiano)

[vc_row][vc_column][vc_separator][vc_empty_space][vc_column_text][/vc_column_text][vc_empty_space height=”40″][vc_separator][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text][edgtf_dropcaps type=”normal” color=”#d6a67c” background_color=””]A[/edgtf_dropcaps]NTONINO DI GREGORIO DIALOGA CON ISABELLA GALEAZZI, AUTRICE DEL LIBRETTO ALL’OPERA DI R. GIOACCHINO (METAURO EDIZIONI, 2020, 36 PP.) E LUCIA DE ANGELIS, CURATRICE DEL PROGETTO.

Questo ‘libretto’ somiglia proprio al ‘libretto d’opera’ usato per le rappresentazioni teatrali, lo ricorda nei contenuti e nel formato stesso. Sfogliandolo, il lettore incontrerà un Gioachino in tenera età… che compone musica? Non proprio! Che sogna, come tutti i bambini. Ed è così che, sognando, dà vita alle storie delle sue opere più celebri, che prendono la forma di un originalissimo pentagramma materico. Le illustrazioni presenti nel volume sono tratte da vere e proprie ‘tavole tattili’, realizzate dall’autrice con tecniche miste: matite, acquerelli, pizzi, merletti, baffi… e altri piccoli oggetti minuziosamente cuciti o incollati al supporto cartaceo. Ma non è tutto! Scansionando i QR code che si trovano tra le pagine, è possibile ascoltare i brani d’Opera collegati alle illustrazioni per diventare protagonisti di uno straordinario viaggio fra le note del grande compositore pesarese, Gioachino Rossini.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_empty_space height=”100″][/vc_column][/vc_row]